06:12:00 Lunedì, 18 Novembre 2019

Il piccolo porticciolo di pescatori di Puerto de la Aldea, dove graziosi ristoranti preparano piatti di pesce semplici ma estremamente deliziosi, è un posto da non perdere. A sud del porto si trova una lunga spiaggia di ciottoli, Playa de la Aldea, e un lungomare adornato da splendide mattonelle decorate.

Ad una delle estremità della spiaggia si trova El Charco, la laguna, molto visitata in realtà solo nei fine settimana ed anche nella settimana che include l’11 settembre, quando si svolge la Fiesta del Charco. Le origini della festa, durante la quale gli abitanti del luogo provano a catturare il pesce a mani nude e si schizzano di acqua a vicenda, richiama alla memoria il passato aborigeno. Una varietà di pesce viene lasciata crescere tutto l’anno fino alla festa, quando letteralmente centinaia di persone scendono a Charco, si lanciano nell’acqua e cercano di catturare quanti più pesci riescono. Si svolgono anche incontri di wrestling delle Canarie e gare di lotta con i bastoni.

Circa 9 km più avanti lungo la costa, si incontrano due punti panoramici: il Mirador del Balcón e l’Andén Verde, dove ci si può riposare un po’ dalla strada costiera che in molte occasioni è estremamente difficile da percorrere. Appollaiati sul ciglio di una scogliera frastagliata, alta 500 m sopra il livello del mare, questi punti panoramici regalano vedute straordinarie della parte nord-occidentale di Gran Canaria.