08:28:53 Lunedì, 23 Settembre 2019

Poco prima di raggiungere la sonnecchiante e piccola cittadina di Mogán, incontrerete un mulino a vento che si erge a lato della strada, nel piccolissimo borgo di El Molino de Viento, che significa appunto mulino a vento. Quando entrate a Mogán, vedrete alcune bizzarre sculture a grandezza naturale che rappresentano utensili casalinghi quali tazze e piattini. Questi oggetti speciali sono in mostra nei giardini curati e si vedono molto bene dalla strada.

Circondata da montagne scoscese, Mogán vanta un’incantevole piazza centrale, circondata da giardini colorati e ben tenuti, e dalla bella chiesa dedicata a Sant’Antonio.

In alta stagione troverete un po’ più di vita per le strade, poiché a Mogán si trovano un paio di buoni ristoranti, tra i quali Acaymo, uno dei migliori dell’isola, frequentato da residenti e turisti che vengono fin qui in macchina per assaporare piatti squisiti immersi in una zona rilassante, e per respirare l’aria fresca di questo tranquillo paesino di montagna.

A giudicare dall’abbondanza di reperti archeologici ritrovati nella zona, Mogán era molto popolosa in tempi preistorici, ma fu poi abbandonata perché troppo isolata. Tra i siti di interesse specifico nella zona vi sono Tauro Alto, Barranco de Arguineguín, Barranquillo de la Jara, Lomo Galeón e Cañada de La Palma.