05:37:23 Lunedì, 18 Novembre 2019

Nel cuore del quartiere di Vegueta s’innalzano le due torri della Catedral de Santa Ana, la prima chiesa delle Canarie, che è stata costruita su ordine di Los Reyes Católicos, la regina Isabella I di Castiglia e Ferdinando II d'Aragona, dopo che Gran Canaria fu conquistata nel 1478.

La costruzione ebbe inizio intorno al 1500 e fu completata soltanto quasi quattro secoli più tardi, rendendo inevitabile l'intervento di diversi architetti e artisti, e questo è testimoniato da tre diversi stili architettonici: gotico, rinascimentale e neoclassico.

Molto poco si sa dei progetti originari ma, secondo alcuni disegni esistenti, i lavori iniziali prevedevano una struttura gotica a tre navate della stessa altezza. Alcuni importanti opere d'arte sono ancora visibili nelle cappelle della cattedrale tra cui numerose statue, la maggior parte delle quali sono opere del famoso scultore religioso José Luján Pérez.

Nell’ala sud della cattedrale, il Patio de los Naranjos (Cortile degli aranci), si trova il Museo Diocesano de Arte Sacro (Museo Diocesano di Arte Sacra) che espone numerosi manufatti di valore sacro, alcune importanti opere pittoriche, tra cui opere di maestri olandesi, e una collezione di sculture spagnole, raccolte negli ultimi quattro secoli.

Costumi e Tradizioni
Il Popolo
Città di Las Palmas

Orari d’apertura:
Lunedì – venerdì dalle 10.00 alle 16.30 e sabato dalle 10.00 alle 13.30 – accesso soltanto attraverso il Museo d’Arte Sacra – €2.40 per adulti/ ingresso gratuito per bambini.

A breve distanza da Plaza Santa Ana, proprio dietro la cattedrale, si trova uno degli edifici più splendidi di Las Palmas, la Casa de Colón (la Casa di Colombo).

Consigliamo:
Un moderno ascensore situato nella torre sud porta i visitatori fino in cima, da dove si può godere una splendida vista sulla città e il porto. L’utilizzo dell’ ascensore costa €1,50.