10:04:10 Lunedì, 23 Settembre 2019

Più lontano lungo la costa settentrionale, alla fine di una ripida gola – il Barranco de Agaete, dove su ripidi pendii crescono banane, mango, papaia, arance, limoni e altre piante e alberi subtropicali – giace il tranquillo villaggio di Agaete, con le sue strette vie e le case imbiancate a calce circondate da una vegetazione lussureggiante.

Molti artisti e appassionati d'arte hanno fatto di questo luogo la loro casa, il che spiega l'esistenza di numerose gallerie d'arte. Nonostante l’antica origine (ha celebrato il suo 500° Anniversario nel 1981) questo tranquillo paese vanta pochi siti storici. Il più antico è l’Iglesia de la Concepción, che risale al 1874, di fronte a Plaza de la Constitución, dove si possono ammirare alcuni superbi edifici nobiliari arricchiti da balconi in legno intagliato. Nelle vicinanze, vi è un piccolo giardino botanico, l’Huerto de las Flores, con numerose specie di flora subtropicale delle Isole Canarie.

Il 4 agosto si svolge la Fiesta de la Rama, uno degli eventi più importanti di Gran Canaria, le cui origini risalgono alla misteriosa danza della pioggia dei Guanci.

Firgas
Moya
Arucas